UA-30503982-1

NATALE A BEVERLY HILLS

Due episodi incrociati a Los Angeles. La sbigottita Cristina (Sabrina Ferilli) incontra il suo antico corteggiatore Carlo (Christian De Sica), che l'aveva abbandonata molti anni or sono incinta.

Giunto in città con una compagna in sedia a rotelle più vecchia di lui che lo manteneva, se l'è vista soffiare da un nuovo arrivato e si  è ritrovato senza un soldo.

E'  il nuovo compagno della signora, il cui figlio ha ormai sedici anni e si chiama Lele, il marchese Aliprando Perillo della Fregna (Massimo Ghini), a insistere per ospitare il farfallone, creduto il fratello missionario in Angola.


Alla festa di addio al nubilato, la bionda Serena (Michelle Hunziker) beve troppo e si ritrova nel letto dello sfigato Rocco (Gianmarco Tognazzi), amico d'infanzia del suo imminente marito Marcello (Alessandro Gassman) che a Beverly Hills  possiede un ristorante.

Commedia fragilissima e sboccata, anche il 26° film di Natale (cinepanettone 2009, per la statistica) della coppia De Laurentiis-De Sica, Natale a Beverly Hills, diretto da Neri Parenti, è un trionfo di volgarità, doppi sensi e battutacce pecorecce, calci nelle palle, vecchie ridicolizzate per i loro appetiti sessuali, peti e gettate di cacca in faccia.

Malgrado sia arrivato sugli schermi come‘film di Natale', questa volta stranamente di ‘natalizio' non c'è proprio nulla tranne qualche addobbo posticcio e una bella ragazza che passa vestita da babbo natale.

L'unica cosa fatta con cura sono gli spot subliminali (marchi in bella evidenza a raffica).

Nessun commento: