C'E' UN FANTASMA NEL MIO LETTO

Adelaide (Lilli Carati) e Camillo (Vincenzo Crocitti) sono una giovane coppia di sposi in viaggio di nozze in Inghilterra.

A causa della nebbia si perdono nella brughiera e cercano alloggio, per passare la notte, in una locanda, ma per mancanza di posti sono costretti a trasferirsi al castello di Blackcastle dei nobili Trenton.


Da costoro apprendono che l'antenato libertino e donnaiolo Archibald (Renzo Montagnani) infesta, da spettro, la magione ed è ancora legato ai piaceri carnali, tanto che il fantasma sporcaccione arriva a possedere, in più contesti, la bella sposina.

Non a caso l'erotomane fantasma è morto singolarmente: alla 7a prestazione sessuale!

Insipida coproduzione italo spagnola che si prende gioco delle atmosfere tipiche dell'horror gotico, assai mediocre per realizzazione, il classico filmaccio degli anni Ottanta.

Noioso, grossolano, ripetitivo, con il pur bravo (in altre occasioni) Montagnani condannato a replicare quasi in eterno il suo ruolo di donnaiolo impenitente e la come al solito bella (come attrice non lascia certo un ricordo indelebile ma è sempre un belvedere) Lilli Carati.



Nel ruolo dell'imbambolato di turno c'è un insopportabile Vincenzo Crocitti.
Regia piatta come un marciapiede a cura di Claudio De Molinis.

Totale: rimane solo il corpo della Carati.


Nessun commento: