A LETTO CON IL NEMICO

Usa, costa atlantica. L'innamoratissima Laura (Julia Roberts), purtroppo per lei, lo scopre in ritardo, troppo: il galante marito Martin (Patrick Bergin), all'apparenza devoto e gentile, è un manesco psicopatico.

Approfitta quindi di una gita in barca con tempesta perfarsi credere annegata. Si trasferisce nello Iowa e con un nome (Sara) e una professione (bibliotecaria) nuovi, accetta la corte del timido prof di recitazione Ben (Kevin Anderson).

Ma il vedovo apprende con rabbia che la mogliettina sapeva nuotare come un pesce e fa due più due...

A LETTO CON IL NEMICO è un appassionante thriller (anche se la trama non brilla per originalità), assai ben confezionato fino al trucido finale, che riesce a incutere una paura diabolicamente strisciante.

Se il massiccio Patrick Bergin ha il fisique du role ed è sufficientemente minaccioso, risultando odioso quando serve, a Julia Roberts, ancora in versione pretty (quindi più bella che brava), basta spalancare gli occhioni spaventati per avere gli spettatori dalla sua parte.

Nessun commento: