UA-30503982-1

MIAMI BLUES

Miami, USA. Appena il tempo di mettere il piede giù dall'aereo che il gioviale balordo Frederick J. Frenger (Alec Baldwin), appena uscito di prigione, spezza la mano a un povero hare krishna.

Il pacifista settario arancione ci rimane secco (forse per lo shock?!?).

Arraffata una valigia e arrivato in albergo conosce, spedita dal solito portiere che conosce come va il mondo, l'innocente Susie Waggoner (Jennifer Jason Leigh) . La biondina arrotonda, e bene, con il mestiere più antico del mondo.

L'unione delle due solitudini e i risvolti passionali li portano all'illusione di una vita di coppia.

Nella quale piomba, facendo indagini sull'omicidio dell'aeroporto, il malandato sergente Hoke Mosley (Fred Ward).

Proprio allo sbirro che gli sta alle calcagna il giovanotto tira un brutto tiro: lo assale, lo pesta a dovere e gli ruba pistola, distintivo e dentiera.

Grazie ai quali si sostituisce al poliziotto, imperversando per la città, tra furti e sparatorie.

Riuscirà lo sdentato sergente a riprendersi il distintivo e la dentiera e a salvarsi dal ridicolo?

MIAMI BLUES è una divertente commedia d'azione, pop e con un tocco di pulp, ironica, veloce, moderna e con un sottofondo amaro e disilluso, forse troppo avanti per essere apprezzata al tempo.

Incredibilmente e stranamente dimenticata, la pellicola riesce ancora a dire qualcosa di nuovo in uno dei generi più sfruttati qual è il poliziesco.

La storia è strana, diversa, vivace, girata in una Miami inusuale e, solitamente, nascosta alle cineprese.

Il poco profilo regista George Armitage (ma produce Demme) è aiutato da un gran bel trio di protagonisti ottimamente caratterizzati ed adeguatamente in parte.

MIAMI BLUES scorre via che è un piacere, tra violenza, ironia e azione. Degna di nota anche l'utilizzo di "Spirit in the sky" di Norman Greenbaum (ma più volte ripresa da altri interpreti).

Inoltre da segnalare:

1) la protagonista piomba in scena con un'attillata canottiera strizzatette con in bella mostra il marchio Alfa Romeo.

2) Nel mezzo di una rapina appare una fiammante ALFA ROMEO 75 rossa.

Nessun commento: