BELLE EPOQUE

Spagna, 1931. Con la monarchia che traballa e la repubblica che avanza, il giovane disertore Fernando (Jorge Sanz) trova rifugio nella fattoria del pittore anarchico Manolo (Fernando Fernan Gomez), con il quale stringe amicizia sulla base delle idee politiche che hanno in comune.

Il giovane vorrebbe imbarcarsi per l'America, ma appena arrivano da Madrid le calienti quattro figlie dell'anfitrione cambia rotta: Fernando si innamora di tutte e quattro e le ragazze sembrano ricambiare l'attrazione che il ragazzo sente per loro.

E chi si muove più?

Anche se alla fine dovrà sceglierne una da amare...

BELLE EPOQUE, film presentato al Festival di Berlino, è uno spiritoso, allegro e solare girotondo erotico dello spagnolo Fernando Trueba, un malizioso e divertito inno al libertinaggio che non risparmia le frecciatine alla borghesia bigotta dell'era prefranchista.

Bravi i protagonisti maschili e molto seducente il frizzante poker di donzelle, tra cui spicca una giovanissima Penelope Cruz.

Appare di manica larga l'Oscar afferrato come miglior film straniero.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...