SCARY MOVIE

Usa. Il college è in subbuglio: la bionda studentessa Drew Decker è stata pugnalata a morte nel parco, dove si era rifugiata dopo una minacciosa telefonata anonima.

Sei compagni di banco sono sconvolti dal timore che l'assassino, dopo un anno esatto voglia vendicarsi di un incidente mortale in auto.

È Cindy Campbell (Anna Faris) a guidare i terrorizzati amiconi Bobby, Brenda, Buffy, Greg e Shorty nella resistenza attiva al misterioso killer, che si muove con un saio scuro e una maschera bianca, identica al personaggio di un celebre quadro, "L'Urlo" di Munch.

Nascita di una saga (ho detto saga!).

SCARY MOVIE è un film demenziale ed irriverente che prende di mira, in una scatenata parodia, il cinema horror e le sue clamorose degenerazioni in chiave splatter.

La trama non conta ovviamente assolutamente nulla, mentre sono ovviamente centrali le ripetute gag che mantengono elevato il ritmo del film e lo rendono a tratti altamente divertente, brillante e vivace.

Purtroppo a volte la ricerca dell'effetto comico fallisce e il film devia sui binari del volgare e sboccato privo di ironia. L'effetto finale e' comunque nel complesso gradevole.

Ghiotte citazioni a raffica che provengono da ogni dove (da Blair Witch Project ad Amistad, da TITANIC a IL SESTO SENSO) per una bordata di sberleffi che non risparmia nessuno ma che difficilmente può piacere a tutti.

Nessun commento: