DESTINI INCROCIATI

Washington. C'è stato un disastro aereo sulla rotta per Miami. Il ruvido sergente di polizia Dutch Van De Broeck (Harrison Ford) è sconvolot dalla notizia: a bordo c'era anche la moglie, la disegnatrice di moda Peyton.

Anche la deputata (repubblicana) del New Hampshire, brillante professionista in corsa per la rielezione, Kay Chandler (Kristion Scott Thomas) si dispera per il marito avvocato Cullen, che però le aveva mentito: doveva essere a New York.

La scoperta successiva affonda il coltello nella piaga:i rispettivi coniugi defunti avevano una relazione, erano amanti.

Mentre lei cerca di rimuovere le corna per preservare la figlia quindicenne Jessica e la carriera politica, lui (è uno sbirro) vuole trovare la verità.

E dopo il doveroso trauma iniziale, i due traditi prendono coscienza, indagano insieme, alla fine, naturalmente, finiscono per piacersi.

Perchè non ci consoliamo nella mia baita?

DESTINI INCROCIATI (Random Hearts) è un ben confezionato e sottilmente morboso melodramma sentimentale, anche se appesantito dalle esagerate parentesi poliziesche diretto dal veterano regista Sidney Pollack con la solita eleganza. Infatti viene considerato uno dei più bravi narratori del cinema americano.

La piacente Kristin Scott Thomas, dopo un'onorata carriera da adultera, viene finalmente tradita e sovrasta un Harrison Ford abbastanza monocorde.

Nessun commento: