UA-30503982-1

PREMONITION

Usa. Linda Quinn Hanson (Sandra Bullock) è una casalinga che vive una vita di routine. La sua vita è dedicata alla casa, ai figli e all'affascinante marito Jim (Julian McMahon).
Poi un giorno la notizia.
Mi dispiace, signora Hanson, suo marito è morto in un incidente.

Ero felice nella mia bella villa con lui e le due bambine e ora è tutto finito, mormora invano consolata da mamma Joanne (Kate Nelligan).
La mattina dopo scende in cucina e Jim è lì davanti a lei , sano come un pesce, che fa colazione.

Che gioia, è stato solo un incubo.

Passa qualche giorno: ai funerali del consorte la vedova intravede una bionda che segue la cerimonia in disparte: chi è?

Secondo risveglio e sospiro di sollievo: ho fatto di nuovo un brutto sogno. Si tratta di vere premonizioni o di semplici incubi? È realtà o fantasia?
Dottor Norman Roth, sono malata? La disperata ricerca della verità porterà Linda alla più incredibile delle risposte e a scoprire la verità al miglio 220.

Ansiongeno thriller paranormale, un ennesima divagazione sul tema della preveggenza, che riesce, per almeno un'ora, a tenere sulle spine lo spettatore, incerto, proprio come la protagonista, su dove sia posto il confine tra sogno e realtà.

Diretto dallo sconosciuto tedesco Mennan Yapo paga la sceneggiatura, che affastella in modo più o meno convincente colpi di scena e rivelazioni incredibili, crolla miseramente proprio nel momento più importante e annulla buona parte del pathos pazientemente costruito in precedenza, con un finale a dir poco insulso e l'omissione di dettagli e informazioni indispensabili per dare un senso logico alla trama.
Piuttosto fuori forma appaiono i due protagonisti, Sandra Bullock, che si aggira in trance per lo schermo, e Julian McMahon (quest'ultimo non riesce mai a mettere in mostra il talento dimostrato in televisione), poco credibili come marito e moglie e troppo sopra le righe nei momenti topici del film.
Chi ama il genere potrebbe trovare in "Premonition" un succedaneo del "Sesto senso" ad una tensione inferiore di molti volts.

Nessun commento: