SAHARA

Nigeria. E' sicuro di essere sulla pista giusta l'ardimentoso esploratore David Pitt (Matthew McConaughey), finanziato dal paziente mecenate Sandecker (William H.Macy).

Grazie al ritrovamento di una moneta d'oro si convince che seguendo le indicazioni di una leggenda potrà mettersi alla caccia di un tesoro stivato nella "nave della morte", una nave da guerra della Guerra Civile ripiena di monete d'oro..

Con l'inseparabile socio Al (Steve Zhan) è ormai vicino al carico di dobloni quando le cose per il tandem di cercatori si complicano incrociando, in pieno deserto del Sahara, la dottoressa Eva Rojas (Penelope Cruz), decisa a scoprire la fonte di una misteriosa epidemia che fa strage della popolazione alloggiata lungo il Niger.

Dietro la vicenda c'è il doppio zampino dell'avido dittatorello locale, il generale Kazim, e dell'ambiguo trafficone Massarde (Lambert Wilson).

Penelope Cruz naked
SAHARA, diretto dall'esordiente Breck Eisner, è una modesta commedia avventurosa, stupidina, fornita più di ritmo che di ironia (di grana grossa), che si muove, con un minor tasso di classe, nel solco tracciato da Indiana Jones, mettendo in scena, con crescente insofferenza (da parte dello spettatore nda) mirabolanti, allegre e spettacolari spacconate.

L'azione a tutto campo distingue questo film da altri prodotti sussiegosi pur trattandosi di film di genere.

Non ci sono filosofie recondite ma solo una spettacolare avventura fisica che l'aitante e sorridente Matthews McConaughey trascina con spavalderia, oscurando l'imbronciata Penelope Cruz, che ancora una volta si trova alle prese con partner attratti dal suo mediterraneo fascino.

Nessun commento: