LA COSA

Antartide. I dodici scienziati ricercatori di una base immersa nella smisurata solitudine dei ghiacci ignorano che nel corpo di un cane lupo amorevolmente soccorso si è installato un essere mostruoso, una specie di infezione, giunto chissà come dallo spazio e rimasto in freezer per millenni, probabilmente rivitalizzato dalle esplosioni atomiche.

Gli esploratori, guidati dal ruvido Mac Ready (Kurt Russell), avvertono improvvisamente il pericolo, anche perchè le baracche si riempiono di cadaveri, ma non sanno da chi guardarsi, con il risultato che ognuno sospetta dell'altro. Infatti l'immonda creatura ha la facoltà di assumere sembianze umane, o meglio, le sembianze della preda.

Ogni personaggio è portato alla paranoia assoluta e un senso caustrofobico regna su uno sfondo che appunto non presenta vie di fuga, visto che a complicare le cose fuori impazza la tormenta.

Vai di bombe a mano e lanciafiamme.

Si salverà qualcuno?

LA COSA è un agghiacciante, angosciante, gelido, orrorifico, spietato misto di fantascienza e orrore filmato da John Carpenter, secondo a pochi nel trasmettere terrore.

La spaventosa metamorfosi della carne rasenta la perfezione: medaglia d'oro agli esperti degli stupefacenti effetti speciali, quasi tutti stomachevoli, come le scene dell'autopsia.

Ottimo Kurt Russell (forse mai più a questi livelli).

Importante controindicazione: visto l'orripilante ed efficace make up della Creatura va visto lontano dai pasti.

Nessun commento: