CATTIVE COMPAGNIE

Los Angeles. Il giovane e rampante agente di Borsa Michael Boll (James Spader) è angosciato dall’assillante fidanzata Ruth (Marcia Cross) e dal collega Patterson (Tony Maggio) che intende soffiargli il posto.

Conosce casualmente il simpatico coetaneo di scarsi scrupoli Alex (Rob Lowe), che presentandosi ogni sera con un nome diverso, s'impossessa della sua vita trascinandolo in un vortice sanguinoso di misfatti.

Donnine allegre, whisky a volontà, la liberazione da ogni tabù: questa si che è la vera trasgressione.

Poi il gioco, con una rapina ed un cadavere, si fa pesante e il tonto hippie si ritrova in balia dell’altro.

CATTIVE COMPAGNIE (BAD INFLUENCE) è un originale, anche se scritto con un occhio rivolto a Strangers on a Train di Patricia Highsmith e ampie reminiscenze di Hitchcock, thriller psicologico che si risolve in una lezione, precisa come un orologio svizzero, sulla forza del Male e le sue raffinate lusinghe.

Diretto da Curtis Hanson e primo premio al Mystfest di Cattolica, è dotato di buon ritmo, clima inquietante, una spruzzata (abbondante) di sesso, raffiche di violenza e una palpabile tensione.

I due attori, James Spader e Rob Lowe, hanno le facce giuste per le rispettive parti: da bamboccione l’uno, da furbastro l’altro.

Nessun commento: